Login Form

ARNICA GEL

  • Categoria: Salute
  • Pubblicato: Mercoled√¨, 06 Marzo 2019 00:00
  • Scritto da Maria Grazia Sereni

 

arnica gel

L’arnica gel è uno dei rimedi naturali più efficaci per la cura di lividi, ustioni e contusioni di varia entità. Il gel, l’olio o la pomata di arnica vengono utilizzati spesso anche per il trattamento delle contusioni nei bambini, oltre che come rimedi post-traumatici da intervento chirurgico e per la cura dei reumatismi.

Gli sportivi utilizzano l’arnica in gel soprattutto per il trattamento di traumi, contratture muscolari e crampi, proprio per le sue proprietà antidolorifiche e analgesiche. Ma scopriamo tutto su questo prezioso rimedio naturale e i consigli per utilizzarlo al meglio.

Se per via interna è tossica e pericolosa per la salute, l’arnica in gel è particolarmente indicata per uso topico, soprattutto in caso di traumi sportivi, dolori muscolari e articolari. L’arnica, infatti, possiede spiccate virtù antinfiammatorie e analgesiche ed è quindi utile per il trattamento degli stati infiammatori a carico di questi tessuti.

Agisce contro le ecchimosi e ha proprietà antinfiammatorie tanto che viene impiegata con successo in caso di:

Il gel di arnica è uno di quei rimedi naturali che non dovrebbe mai mancare in casa. Può tornare utile in svariate situazioni ed è utilizzabile da tutta la famiglia. E’ un composto a rapido assorbimento, un vero toccasana per infortuni, strappi, indolenzimenti, distorsioni e punture di insetto.

Al suo interno si trovano principi attivi come l’escina, la bromelina e la rutina, che aiutano il riassorbimento di edemi post-traumatici e infiammatori.

Le proprietà di questo gel sono collegate principalmente all’azione sinergica di composti fenolici e flavonoidi, veri e propri mediatori infiammatori. Le molecole contenute nell’arnica in gel, infatti, sono in grado di modulare la progressione dell’infiammazione e contrastare un’eventuale cronicizzazione della patologia.

Massaggiato direttamente sulla cute, aiuta l’espulsione delle tossine dai tessuti che generano radicali liberi.

L’arnica gel o la pomata di arnica è molto utile anche in caso di lividi, dolori localizzati e gonfiori. Da una parte, infatti, l’azione cicatrizzante accelera il processo di guarigione di ferite e contusioni. Dall’altra agisce sul dolore contrastando l’infiammazione.

L’applicazione ideale consiste in un automassaggio sulla parte dolente, spesso in associazione con integratori a base di principi attivi di altre erbe in grado di svolgere un’azione sinergica. In caso di dolori articolari, ad esempio, l’azione topica dell’arnica gel è sfruttata in associazione con compresse a base di partenio e zenzero che agiscono sulla funzionalità articolare e sulla tensione dolorosa localizzata.

Chi soffre di dolori cervicali e lombari a causa di posture scorrette (ad esempio quelle assunte davanti al pc) può massaggiare ogni sera del gel di arnica sulle parti del corpo che dolgono. Generalmente si massaggia una piccola quantità di prodotto 2 o 3 volte al giorno dove serve fino a massimo di 3 settimane. Da evitare l’applicazione del gel direttamente sulla cute lesa e il contatto con le mucose.

La percentuale di principi attivi estratti dalla pianta di arnica montana rappresentano il dosaggio del gel o della crema gel e definiscono sia il prezzo del prodotto che le modalità di utilizzo. Bisogna leggere attentamente le raccomandazioni riportate sulle confezioni e le indicazioni terapeutiche per scegliere il dosaggio più adatto alle nostre esigenze. E’ sempre meglio affidarsi al consiglio del proprio medico di base o dell’erborista di fiducia.

Importante: ma cosa si intente per arnica gel ad alta concentrazione? Sappiate che la formulazione di arnica in gel a più alta concentrazione per uso umano è quella al 40% (arnica pura).

Come altre erbe antinfiammatorie, anche l’utilizzo dell’arnica gel può presentare controindicazioni ed effetti collaterali. L’utilizzo per periodi di tempo prolungati è sconsigliato poiché può dare vita a irritazioni anche serie e manifestazioni di ipersensibilità al principio attivo. Come detto, è da evitare categoricamente anche l’applicazione su parti della cute lese o ferite aperte.

L’uso del gel di arnica può scatenare reazioni allergiche: per essere sicuri, si può procedere con applicazioni limitate a piccole aree della pelle.

Se da una parte l’uso topico dell’arnica gel risulta molto efficace per alleviare i tipici dolori della gravidanza (mal di gambe, di schiena e dolore alla cosce) dall’altra il suo utilizzo durante la gestazione e l’allattamentogenera ancora oggi pareri contrastanti. C’è chi ne consiglia l’uso sostenendo l’incidenza minima del principio attivo data la sua applicazione topica e localizzata. Altri esperti mostrano un atteggiamento più cauto sconsigliandone l’utilizzo sebbene non esistano evidenze scientifiche a supporto di tali timori.

L’arnica gel può essere utilizzata da tutte le persone non sensibili o allergiche al principio attivo contenuto nella pianta, bambini e anziani compresi. L’utilizzo del gel a livello topico è consigliato in particolare a sportivi, a chi trascorre buona parte della giornata in piedi o davanti al computer.

Il gel di arnica è un rimedio naturale dolce ed efficace anche per il trattamento dei piccoli traumi nei bambini. I bimbi, si sa, cadono in continuazione procurandosi lividi e contusioni. Pertanto, si può applicare tranquillamente e in piccole quantità anche sulla cute dei più piccoli, magari scegliendo una formulazione con dosaggio più basso.

Per bambini di pochi mesi di età e neonati l’arnica gel può essere utilizzato almeno in 5 modi:

  • Trattamento di dermatosi infiammatorie e conseguente prurito e rossore
  • Cicatrizzazione del cordone ombelicale
  • Trattamento delle zone interessate da iniezioni e vaccinazioni
  • Antidolorifico per i traumi causati dalle prime cadute
  • Trattamento delle punture di insetto

I gel, le creme e gli unguenti a base di arnica montana, sono perfetti il trattamento dei seguenti stati dolorosi:

Ricordate di chiedere sempre consiglio al medico, farmacista o erborista di fiducia i dosaggi corretti per ogni disturbo.

Questo prodotto è utilizzato anche per il trattamento di acne brufoli. L’arnica, infatti, ha proprietà antisettiche che consentono di controllare e prevenire l’accumulo di batteri, causa di questi fastidiosi inestetismi della pelle. Solitamente, la concentrazione consigliata per il trattamento di questi stati va dal 20 al 25%.

Prima di utilizzare il gel di arnica è importante assicurarsi che ustioni, bruciature e scottature non abbiano provocato ferite aperte, piaghe o lacerazioni cutanee. Per il trattamento delle ustioni e delle scottature, o per eritemi solari, il gel è un rimedio fresco, efficace e a rapido assorbimento. Deve essere applicato più volte al giorno sulla zona interessata, magari in associazione con olio essenziale di calendula e di lavanda.

Per trattare naturalmente le emorroidi, l’arnica gel può essere d’aiuto. In questo caso, il prodotto si spalma sulla zona infiammata tre volte al giorno. Evitare accuratamente il contatto con le mucose. Aiuta il riassorbimento delle emorroidi e agisce positivamente sul dolore.

Applicata tempestivamente sulla zona colpita, l’arnica in gel o in pomata aiuta a contrastare il gonfiore e la formazione dell’edema nei tessuti molli causato dal colpo.  E’ quindi indicato per prevenire la formazione di bernoccoli, lividi e per attenuare la sensazione di dolore.

Gli sportivi e gli appassionati di sport ad alto impatto, in particolare i runners, sanno bene che dopo ogni sessione di allenamento il dolore e la contrazione muscolare possono insorgere rapidamente. In questi casi l’arnica montana è un vero toccasana perché sostiene lo sforzo muscolare prolungato andando ad agire in profondità. Aiuta i muscoli a rigenerarsi e a ritrovare tonicità e vigore.

Non solo per i muscoli degli sportivi, l’arnica in gel è anche un rimedio naturale eccellente per rinforzare le pareti delle vene e contrastare la formazione di inestetismi come vene varicose e fragilità capillare. Più che curativo, l’uso del prodotto in tal senso deve essere considerato dal punto di vista preventivo. Un uso constante e regolare nel tempo previene l’insorgenza di questi disturbi e migliora l’elasticità della pelle.

Per lenire il prurito provocato da punture di zanzare e altri insetti, l’arnica si dimostra efficace esattamente come in caso di piccole ustioni e bruciature. Evita il bruciore, il prurito e l’eventuale gonfiore della zona colpita.

Applicata e massaggiata regolarmente sulla zona cervicale e sul collo, l’arnica gel è un potente alleato per la cura di questo fastidioso dolore. Dà sollievo immediato alla zona interessata e aiuta ad attenuare la tensione muscolare spesso causa del dolore cervicale. Per conoscere e utilizzare il prodotto con il dosaggio più adeguato chiedete sempre consiglio ad uno specialista.

Il gel a base di arnica è un potente antinfiammatorio naturale, dunque risulta efficace anche nel trattamento dell’infiammazione del nervo sciatico. Spesso questo nervo si infiamma per una postura poco corretta o per uno stile di vita sedentario. Inoltre si è più portati a sviluppare la sciatica se si soffre di artrite, diabete, o si è in gravidanza, o se si hanno dei traumi alle gambe

Sempre in ambito sportivo, l’arnica gel non è un rimedio solo per il trattamento di dolori e micro-traumi a carico dei muscoli. Alcuni maratoneti la massaggiano sulle gambe prima di ogni gara per prevenire dolori e rigidità muscolare.

Nel caso di mal di schiena si deve eseguire un buon massaggio sulla zona indolenzita con del gel a base di tintura madre di Arnica al 7%  e si può ripetere l’applicazione 2-3 volte al giorno o al bisogno. Si massaggia delicatamente fino al completo assorbimento del gel e si copre immediatamente la parte dolente con un indumento o una fasciatura calda.  Il gel a base di arnica è disponibile anche sotto forma di cerotti da applicare direttamente sulla schiena.

E’ scientificamente provato che gli estratti dell’arnica rappresentano un ottimo coadiuvante nel trattamento della sindrome del tunnel carpale. Si tratta di un’infiammazione a carico di una piccola terminazione ossea alla base del polso che nei casi più gravi o cronici deve essere trattata chirurgicamente. Anche in questo caso, il gel è un ottimo rimedio per il dolore post-operatorio.

Eryeffe