Login Form

VITAMINA K

  • Categoria: Salute
  • Pubblicato: Mercoled√¨, 29 Gennaio 2020 00:00
  • Scritto da Maria Grazia Sereni

 

vit. k

La vitamina K aiuterebbe a rallentare la resistenza all'insulina, almeno negli uomini anziani. 

La resistenza all'insulina, considerato uno stadio precursore del diabete, si verifica quando il corpo non è in grado di utilizzare l'insulina in maniera adeguata, determinando l'accumulo di glucosio nel sangue.
Sovrappeso e obesità sembrano favorire la resistenza all'insulina: l'eccesso di grassi può infatti interferire con l'azione dell'insulina.

Uno studio dei ricercatori del Jean Mayer Human Nutrition Research Center on Aging, presso la Tufts University di Boston, ha coinvolto 355 uomini non diabetici e donne, tra i 60 e gli 80 anni. Un gruppo assumeva giornalmente un complesso multivitaminico contenente 500 milligrammi di vitamina K (una dose 5 volte superiore ai livelli raccomandati) insieme a supplementazioni di calcio e vitamina D. Entrambi i gruppi seguivano la loro consueta alimentazione.

Alla fine dello studio, gli uomini che avevano assunto vitamina K avevano migliorato la resistenza all'insulina e diminuito i livelli di glucosio nel sangue rispetto al gruppo di controllo. Al contrario, è stato rilevato un aumento della resistenza all'insulina sia nelle donne che avevano ricevuto la supplementazione di vitamina K sia nelle donne e negli uomini che non l'avevano ricevuta.
Secondo i ricercatori, questo risultato può essere spiegato considerando l'indice di massa corporea dei partecipanti: nel corso dello studio, infatti, era stata riscontrata un'alta percentuale di donne obese o in sovrappeso nel gruppo che aveva ricevuto la supplementazione di vitamina K.

La vitamina K, spiegano gli autori della ricerca, viene accumulata nel tessuto lipidico. In presenza di un eccesso di grasso, non è più "accessibile" alle cellule che ne hanno bisogno per processare il glucosio.

Gli esperti precisano che la vitamina K può essere assunta con una corretta alimentazione: broccoli, cavolini di Bruxelles e verdure a foglia scura, come gli spinaci e le foglie di cavolo verde, sono tutte ottime fonti.

Diabetes Care